Fans Club Riconosciuto ufficialmente dalla ELVIS PRESLEY ENTERPRISES

SONGS

Padre

Autori: Jacques Larue, Alain Romans e Paul Francis Webster
Durata: 2’28”
Data di registrazione: 15 maggio 1971
Ora di registrazione: 18,00-0,00/1,00-4,00
Studio di registrazione: B della RCA, Nashville, Tennessee
Numero Master: APA4-1262
Numero Take: 12
Titolo: Padre

The day that we wed
You blessed us and said
May heaven bestow you grace
There in that holy place
We shared our first embrace
Our cottage was small but richer than all
The palaces of the king
All day the birds would sing
Our hearts were filled with spring

Padre, padre
What happened to our love’s so cruel
Padre, oh padre
In my grief I turn to you

Then he came along
And sang her his song
And won her with honey lies
His of the fiery eyes
Now it’s not her that cries
So I will pray
The hours away
And weary my heart has grown
Wondering where love has flown
Counting my beads alone

Padre, oh padre
Please tell me how such things can be
Padre, oh padre
Pray for my love and me.

Titolo: PADRE

Il giorno che ci siamo sposati
Ci hai benedetto e ci hai detto
Che il cielo possa concedervi la sua grazia!
Lì in quel luogo sacro
Ci siamo scambiati il nostro primo abbraccio
La nostra casa era piccola ma più ricca di tutte
Le regge del re
Gli uccelli cantavano ogni giorno
I nostri cuori erano pieni di gioia

Padre, padre
Quello che è accaduto al nostro amore che è così crudele!
Padre, oh padre
Nel mio dolore mi rivolgo a te

Poi è arrivato lui
E le ha cantato la sua canzone
E l’ha conquistata con le dolci bugie
Dei suoi occhi infuocati
Ora non è lei che piange
Così io pregherò
Che le ore passino
Ed il mio cuore è stanco
Di chiedersi dove è volato l’amore
E di dire le preghiere da solo

Padre, oh padre
Ti prego dimmi come simili cose possano accadere!
Padre, oh padre
Prega per il mio amore e per me.

ALTRE NOTIZIE:

SOVRAINCISIONI: 24 maggio 1971, studio B della RCA, Nashville, Tennessee; 21 e 22 giugno 1971, studio A della RCA, Hollywood, California.
STORIA DELLA CANZONE: “Padre” venne scritta dai francesi Jacques Larue e Alain Romans; le parole inglesi sono di Paul Francis Webster.
Lola Dee assieme a Stubby And Buccaneers, nel 1954, registrò “Padre” per la prima volta anche se la prima incisione col testo francese (dal titolo “Padre Don José”) è quella di Rina Ketty del 1952.
La versione che ebbe più successo, però, fu quella di Toni Arden del 1958 che vendette oltre un milione di copie raggiungendo il tredicesimo posto nella Hot 100 di Billboard.
Nel 1970 anche Marty Robbins ebbe un discreto successo con questo brano poichè arrivò fino al 5° gradino nella graduatoria Country.

EMISSIONI BOOTLEG

“Elvis now-The alternate album”. 2008, CD. Take 2.
“Tiger man-An alternate anthology, vol. 7”. 2007, CD. Unfinished master.

VIDEO: