Fans Club Riconosciuto ufficialmente dalla ELVIS PRESLEY ENTERPRISES

SONGS

Aubrey

Autori: David Gates
Durata: 3’44”
Data di registrazione: 2 settembre 1974
Ora di registrazione: midnight show
Studio di registrazione: Hilton Hotel, Las Vegas, Nevada
Numero Master: informazione non disponibile
Numero Take: Registrazione dal vivo
Titolo: Aubrey

And Aubrey was her name
A not so very ordinary girl or name
But who’s to blame for a love that wouldn’t bloom
For the hearts that never played in tune
Like a lovely melody that everyone can sing
Take away the words that rhyme it doesn’t mean a thing

And Aubrey was her name
We tripped the light and danced together to the moon
But where was June
No it never came around
And if it did it never made a sound
Maybe I was absent or was listening too fast
Catching all the words, but then the meaning going past
And how I miss the girl, and I’d go a thousand miles
Around the world just to be closer the her than to me

And Aubrey was her name
I never knew her (I never knew her)
But I loved her just the same (But I loved her just the same)
I loved her name (I loved her name
Wish that I had found the way
And the reasons that would make her stay)
I have learned to lead a life (I have learned to lead a life)
Apart from all the rest. (Apart from all the rest)
If I can’t have the one I want (If I can’t have the one I want)
I’ll do without the rest (I’ll do without the rest)
And God (And God I miss the girl and I’d go
A million times around the world just to say
She had been mine for a day)
(Just for a day).

Titolo: AUBREY

Si chiamava Aubrey
Una ragazza ed un nome non tanto comuni
Ma chi rimprovera se stesso per un amore che non è voluto sbocciare
E di cuori che non hanno mai suonato in armonia?
Apprezza una bella melodia che tutti possano cantare
Metti da parte le parole, perché non ha senso raccontarla in versi

Ed il suo nome era Aubrey
Abbiamo fatto spegnere la luce e ballato al chiaro di luna
Ma dov’era giugno
No, non è mai arrivato e, se fosse accaduto
Lo ha fatto senza il minimo rumore
Forse non c’ero o mi ero messo ad ascoltare troppo presto
Stavo capendo ogni parola, ma poi il significato sparì
E quanto mi manca, la ragazza ! Camminerei mille miglia
Per il mondo, solo per stare più attento a lei che a me stesso

E Aubrey era il suo nome
Non l’ho mai conosciuta (non l’ho mai conosciuta)
Ma l’ho amata lo stesso (ma l’ho amata lo stesso)
Ho amato il suo nome (ho amato il suo nome)
Vorrei aver trovato il modo
Ed i motivi che l’avessero convinta a rimanere
Ho imparato a condurre una vita
Oltre a tutto il resto (oltre a tutto il resto)
Se non posso avere l’unica che voglio
Non troverò pace (non troverò pace)
E Dio, Dio, mi manca la ragazza e andrei in giro per il mondo
Un milione di volte solo per dire che lei è stata mia per un giorno
(Per un solo giorno).

ALTRE NOTIZIE:

Elvis recita alcune strofe mentre il corista Sherril Nielsen (Voice) esegue la canzone.
STORIA DELLA CANZONE: il gruppo Bread registrò per primo questa canzone nel 1972 portandola fra i primi 15 posti della classifica americana.
L’autore David Gates era il cantante di questo complesso.

EMISSIONI BOOTLEG

“Kickin’ back”. 1988, LP.
“Portrait of my love”. 1992, CD.
“Kickin’ back and forth”. 1992, CD.
“Drug story”. 1993, 2 CD.
“Desert storm”. 1996, 2 CD.
“Time to dare”. 2007, 2 CD.
“Vegas variety”. 2007, 2 CD.
“Touring in the 70’s, volume 2”. 2009, box di 17 CD.
“Strung out in Las Vegas”. 2009, 2 CD.

VIDEO: