Fans club riconosciuto ufficialmente dalla Elvis Presley Enterprises menu
menumore

News del 13 febbraio 2022

THE BOSTON GARDEN REVISITED

Corposo set della “Gravel Road” composto da un libro, tre dischi: un CD 24K Gold, un DVD e un BLU-RAY in HD.
Il libro avrà 160 pagine ed offrirà oltre 150 foto dello spettacolo in questione, molte di queste provenienti da collezioni private, a colori e in bianco e nero, di varie qualità.
Presenti tantissimi aneddoti, dati e curiosità da testimonianze dirette dell’evento.
La qualità audio del CD24K Gold viene garantita come la migliore in assoluto mai ascoltata prima d’ora.

CANZONI:
Also Sprach Zarathustra – That’s All Right – I Got A Woman / Amen – Proud Mary – You Don’t Have To Say You Love Me – You’ve Lost That Lovin’ Feelin’ – Polk Salad Annie – Coming Home, baby’ – Love Me – Heartbreak Hotel – Blue Suede Shoes – One Night – Hound Dog – How Great Thou Art – Band Introduction – I’m Leavin’ – Bridge Over Troubled Water + reprise – I Can’t Stop Loving You – Love Me Tender – Suspicious Minds – Instrumental Intermezzo – Funny How Time Slips Away – Can’t Help Falling In Love – Closing Vamp

Il DUAL-LAYER DVD e il BLUE RAY propongono invece oltre 2 ore di fimati amatoriali da Boston e da altre date del tour di novembre 71.

Annunciato agli inizi di quest’anno, sarà pubblicato verosimilmente alla fine di febbraio.

 

STRANGER IN MY OWN HOMETOWN

Una sconosciuta etichetta pirata ha appena pubblicato un cofanetto di sei 45 giri con CD allegato (vinili sia rossi che blu) con canzoni in versione alternativa, incise negli “American Sound” di Memphis nel 1969.
Inutile specificare che non ascoltiamo nulla di nuovo e che si tratta dell’ennesima emissione dedicata agli incalliti collezionisti.

45 giri:
DISCO 1:
Power of my love – unedited master
This is the story – unedited undubbed master

DISCO 2:
Gentle on my mind – vocal overdub
Inherit the wind – strings overdubbed vocal overdub # 2

DISCO 3:
After loving you – take 3
Without love (there is nothing) – take 1 / alternate master

DISCO 4:
Long black limousine – take 6
It keeps right on a-hurtin’- take 2

DISCO 5:
Only the strong survive – take 6
A little bit of green – take 3 / unedited unrepaired master

DISCO 6:
Stranger in my own home town – take 1 / unedited undubbed master
Do you know who i am – take 2

CD:
01 Power of my love – unedited master
02 This is the story – unedited undubbed master
03 Gentle on my mind – vocal overdub
04 Inherit the wind – strings overdubbed vocal overdub # 2
05 After loving you – take 3
06 Without love (there is nothing) – take 1 / alternate master
07 Long black limousine – take 6
08 It keeps right on a-hurtin’- take 2
09 Only the strong survive – take 6
10 A little bit of green – take 3 / unedited unrepaired master
11 Stranger in my own home town – take 1 / unedited undubbed master
12 Do you know who i am – take 2

 

DOUBLE TROUBE. Cofanetto bootleg

La neonata etichetta pirata “Popcorn” propone un doppio vinile (colore rosso oppure blu) con due CD allegati, riguardanti “Double trouble”.
Al di là delle considerazioni che possono essere fatte sulla qualità delle canzoni di questa colonna sonora, la mia impressione è che si stia raschiando oltre il fondo del barile, pur di fare soldi.
Il fatto è che questi prodotti, fra qualche mese, schizzeranno a prezzi esorbitanti, venduti da “terzi”…

Per la scaletta di questo prodotto, clicca qua !

 

LIFE-The Alternate Nashville Recordings  1970/1971

Nulla di nuovo da questa anonima label ma interessante compilazione alternativa che, dopo tanti anni, ci rifà ascoltare i due duetti di Elvis con le coriste in “The first time ever I saw your face”.

CANZONI:
1. Stranger In The Crowd (rehearsal / alternate take 7)
2. Life (rehearsal / take 1)
03. Heart Of Rome (overdub take 3)
04. Heart Of Rome (overdub work part 1)
05. Cindy Cindy (overdubbed unedited master)
06. Make The World Go Away (overdub work part 1)
07. When I’m Over You (string overdubs / unedited master)
08. Tomorrow Never Comes (take 13 / ending only)
09. The First Time Ever I Saw Your Face (duet with Ginger Holladay)
10. Sylvia (take 7)
11. Got My Mojo Working / Keep Your Hands Off It (Additional brass overdubs / unedited master)
12. Life (take 17)
13. Life (take 18 & 19)
14. Mary In The Morning (backup vocal overdub / unedited master)
15. It’s Your Baby You Rock It (backup vocal overdub / unedited master)
16. I’ll Be Home On Christmas Day (take 7)
17. The First Time Ever I Saw Your Face (duet with Temple Riser)

 

THE CONCERT RECORDINGS-LAS VEGAS 1971.
Serie di 4 compact discs

La prolifica (fin troppo…) etichetta olandese “ElvisOne”, ha appena emesso 4 CD dedicati ad altrettanti spettacoli incisi nel 1971 a Las Vegas.
Sarò noioso ma lo scrivo sempre: nulla di nuovo.
I dischetti sono corredati da booklet di 18 pagine ciascuno e sono in tiratura limitata a 500 copie.

Per le tracklists dettagliate, cliccate qua !

 

LIVE IN PHILADELPHIA

La “Ampex” ha pubblicato da pochi giorni, la registrazione amatoriale dell spettacolo registrato il giorno 8 novembre 1971 a Philadelphia.
Si tratta di un concerto mai emesso in precedenza su silver disc (era reperibile, in resa audio inferiore, nel CD-r Elvis at Philly Spectrum”.)

Also Sprach Zarathustra / That’s All Right / I Got A Woman / Love Me Tender / You Don’t Have To Say You Love Me / You’ve Lost That Lovin’ Feelin’ / Polk Salad Annie / Johnny B. Goode / Love Me / Heartbreak Hotel / Blue Suede Shoes / One Night / Hound Dog / How Great Thou Art / Introductions / Lawdy Miss Clawdy / Are You Lonesome Tonight / Bridge Over Troubled Water** / The Impossible Dream* / Suspicious Minds* / Can’t Help Falling In Love – Closing Vamp*
(** spliced with second source, * second source).

 

HIGH NOTES AT THE KIEL

Torna la “RagDoll” con il CD ‘High Notes At The Kiel’ contenente la performance del 28 giugno 1973 al Kiel Auditorium di St. Louis.
Si tratta di un audience recording di un concerto mai ascoltato in precedenza in nessuna forma.
La cronaca “di contorno” racconta di una chiamata giunta al backstage da parte di Vernon -direttamente dalla stanza di hotel di Elvis- alcuni momenti prima dell’inizio dello spettacolo, per richiedere l’intervento del Dr. Nick per far “riprendere Elvis”, in condizioni decisamente difficili a seguito di un eccesso di stimolanti. Il medico riuscì in extremis a riportare Elvis sul palco…
Questo quanto racconta la cronaca…ma ciò che invece racconta la registrazione dello spettacolo, è di uno dei migliori show di sempre.
Purtroppo la registrazione è incompleta

CANZONI:
I Got A Woman / Help Me Make It Through The Night / Steamroller Blues / You Gave Me A Mountain / Love Me / Blue Suede Shoes / Rock ‘N’ Roll Medley / I’m Leavin’ / How Great Thou Art / How Great Thou Art (Reprise) / Hound Dog / Fever / Something / What Now My Love / Suspicious Minds / Band Introductions / I’ll Remember You / I Can’t Stop Loving You / An American Trilogy / A Big Hunk O’Love.

 

THE 1971 SOUNDBOARD COLLECTION & MORE

In uscita un box dedicato all’anno 1971, contenente tutti i soundboards e una raccolta di rare e alternate studio recordings.
Si tratta di un deluxe CD set che propone 6 shows da Las Vegas , esattamente dalla prima stagione dell’anno dal 26 Gennaio al 23 Febbraio, più il celebre spettacolo di Boston del novembre dello stesso anno .
Per quanto riguarda le incisioni studio troviamo l’inedito, a livello ufficiale, “The First Time Ever I Saw Your Face” in duetto con Ginger Holladay.

Insomma, ancora un’inutile cofanetto…

Se volete leggere i dettagli del contenuto, cliccate qua !

 

IL PROSSIMO FTD !

Alla fine di febbraio, la FTD dedicherà un cofanetto di tre dischetti ai due spettacoli noti come “The alternate Aloha” e “Aloha from Hawaii”. Il CD 3 sarà composto dalle outtakes delle canzoni incise subito dopo il concerto del giorno 14 per essere inserite nella versione americana dello special via satellite.
Ecco la scaletta completa del cofanetto: cliccate qua !

Ho letto numerose critiche riguardanti questo imminente lavoro e, come al solito, molte di esse provengono da gente che conosce poco la materia (permettetemi questa frase) e da chi critica tutto, a tutti i costi.
La frase che va più di moda è: “non c’è nulla di nuovo”. Risposta: Elvis è deceduto nel 1977 e, ad oggi, abbiamo avuto TONNELLATE di registrazioni inedite ed alternative. Non penso che nessuno tenga nascosto chissà che cosa, per puro gusto sadico.

Le mie personali considerazioni su questo lavoro sono le seguenti:
Iniziamo dal concerto del 12 gennaio.
Esordì in quell’orrore di “The alternate Aloha” nel 1988 (in Europa arrivò nel 1989, se non erro). La grafica era raccapricciante e il mixaggio fu eseguito da un appassionato di Jack Daniels…. Il più brutto disco di Elvis in assoluto, tanto che se volevo ascoltare il concerto, mi rivolgevo al vecchio e glorioso LP pirata !
Finalmente, nel 2013, la SONY emette lo spettacolo del 12 e quello del 14 gennaio nella serie “Legacy edition” e questa volta il mixaggio è davvero okay !
Per ascoltarlo degnamente in CD, sono trascorsi 40 anni, quindi…

Lo show principale del 14 gennaio:
esordì in CD in Europa nel 1985. Ebbene sì: noi europei abbiamo questo privilegio. Il Giappone attese l’anno successivo.
In ambedue i casi, ed anche nella versione americana emessa originariamente su compact disc nel 1992, il suono è molto valido ma… Che hanno fatto ? Sono stati riportati i fade-out e i fade-in del relativo vinile anche sul CD… Ma si può ??? Mica cambiamo lato, ascoltando il CD… Era così dura mixare gli applausi fra lato A e lato B, fra lato B e lato C e fra lato C e lato D ???
Arriviamo però al 1997 e abbiamo il grandissimo CD del 25 anniversario di Aloha. Tutto a posto, stavolta, e in un suono favoloso !
Purtroppo non è finita perché…. Nel doppio del 2013 della serie “Legacy“, citato poco fa, che fanno ? Riportano il concerto nella forma originaria con i fade-in e i fade-out
Un guazzabuglio incredibile…

E che le outtakes siano le benvenute, nel CD 3 !

A chi critica la FTD a prescindere, lo invito a comperare un paio di ciabatte con la faccia di Elvis nello shop di Graceland e che ne faccia buon uso.

 

FROM ELVIS IN MEMPHIS, ristampa olandese

‘From Elvis In Memphis’, versione cd del 2009 della Legacy, in Olanda sarà oggetto di ristampa con etichetta “Music On CD”.

 

Vinile del “Million Dollar Quartet”

Per chi vuole “tutto, a tutti i costi”, ecco un doppio vinile a cura della danese “Memphis Mansion” che coserà 47 euro.
L’album è prodotto da Anthony Stuchbury che lavorò su “Welcome Home Elvis” di recente.
Personalmente ho perso il conto di quante volte ce lo abbiano propinato…

 

SOLDIER BOY, altro vinile

Ancora la “Memphis Mansion” dalla Danimarca…
Si tratta di una rirpoposta di “Elvis Is Bsck!” in un doppio LP intitiolato “Soldier Boy 53310761”.

 

Addio a Dallas Frazier

Il 14 gennaio scorso è mancato il compositore americano Dallas Frazier, noto ai fans come autore di “There goes my everything”, “He is my everything”, “Wearin’ that loved on look” e “True love travels on a gravel road”.
Nato il 27 ottobre 1938 a Spiro, paesino dell’Oklahoma, Frazier crebbe a Bakersfield in California. Da adolescente, suonò con Ferlin Husky e nel programma “Hometown Jamboree” e pubblicò il suo primo singolo, “Space Command”, all’età di 14 anni nel 1954.
La canzone di Frazier del 1957 “Alley Oop“, poi portata al n° 1 negli Stati Uniti da “The Hollywood Argyles”, fu il suo primo successo. Dopo che “Hometown Jamboree” andò fuori onda, Frazier si trasferì a Nashville, Tennessee, e trovò lavoro come cantautore. Tra i suoi primi successi vi fu “Timber I’m Falling”, un successo per Husky nel 1964, e “There Goes My Everything”, un grande successo per Jack Greene nel 1966, che gli valse una nomination al Grammy Award per la migliore canzone country.
Nel 1966, pubblicò il suo album di debutto da solista Elvira, contenente la sua canzone “Elvira”. Anche il suo seguito, “Tell It Like It Is” (1967), fu un hit.
Mentre il suo successo canoro fu limitato, Frazier divenne un autore di canzoni. I suoi brani furono registrati da O.C. Smith, George Jones (che incise un intero album di canzoni di Frazier nel 1968), Diana Ross, Engelbert Humperdinck, Jerry Lee Lewis, Jack Greene, Connie Smith (che registrò anche un intero album di canzoni di Frazier nel 1972), Willie Nelson, Brenda Lee, Carola, Charley Pride, Merle Haggard, Gene Watson, Elvis Presley, Moe Bandy, Roy Head, Charlie Louvin, Rodney Crowell, Dan McCafferty, Poco e Ronnie Hawkins.
Nel 1970, Frazier ottenne la sua seconda nomination ai Grammy per la migliore canzone country, che viene assegnata al compositore piuttosto che all’interprete, per “All I Have to Offer You (Is Me)”, che divenne un numero 1 per Charley Pride.
Molte delle canzoni divennero hits negli anni ’80; gli esempi includono la cover degli “Oak Ridge Boys” di “Elvira” e la versione di Emmylou Harris di “Beneath Still Waters”. La cover di “Elvira” degli “Oak Ridge Boys” fu un tale successo (numero 1 della classifica Hot Country Singles and Tracks di Billboard e il numero 5 della Billboard Hot 100 per tutti i generi) che fece guadagnare a Frazier la sua terza nomination ai Grammy per la migliore canzone Country.
È stato inserito nella Nashville Songwriters Hall of Fame nel 1976.
Nel 1988, Frazier lasciò l’industria musicale e divenne un ministro.
Frazier soffrì di due ictus alla fine del 2021, ed è morto per le relative complicazioni in una struttura di cura a Gallatin, Tennessee, il 14 gennaio 2022, all’età di 82 anni.

 

Vinile di PROMISED LAND

L’8 gennaio 2022, è stato pubblicato in vinile, “Promised land”, a cura dell’olandese “Music On Vinyl” (MOVLP2691).

 

Vinile ELVIS BLUES

Per gli hard-core collectors, ecco un vinile europeo intitolato “Elvis blues”.
A cura dell’europea “Not Now Music” (NOTLP331), il vinile pesa 180 grammi ed è, “ovviamente”, blu…

CANZONI:
LATO A:
1. A Mess Of Blues
2. Mystery Train
3. Trouble
4. Reconsider Baby
5. I Feel So Bad
6. Crawfish
7. Mean Woman Blues

LATO B:
1. Heartbreak Hotel
2. Like A Baby
3. My Baby Left Me
4. Fever
5. Blueberry Hill
6. Milkcow Blues Boogie
7. It Feels So Right

 

THE VERY BEST OF ROCK’N’ROLL
Altro vinile europeo

Ancora la “Not Now Music” ed un suo vinile, dal fantasioso titolo “The very best of Rock’n’Roll”.

LATO A:
That’s All Right
Hound Dog
Blue Suede Shoes
Jailhouse Rock
All Shook Up
Ready Teddy
Tutti Frutti
Don’t Be Cruel

LATO B:
Good Rockin’ Tonight
Blue Moon Of Kentucky
Long Tall Sally
Mystery Train
Shake, Rattle And Roll
(Let Me Be Your) Teddy Bear
Rip It Up
Heartbreak Hotel

 

VInili della “VPI”

La label francese VPI, annuncia per il prossimo 20 maggio, la ristampa dei due storici EPs giapponesi “Jailhouse Rock” e “King Creole” in vinile colorato.
“Jailhouse Rock” sarà disponibile in versione vinile rosso, verde, dorato, blu e beige.
“King Creole” sarà disponibile in giallo, celeste, argento, rosa e grigio.

CANZONI di “Jailhouse Rock”:
Jailhouse Rock / Young & Beautiful / Don’t Leave Me Now / (You’re So Square) Baby I Don’t Care.

CANZONI DI “King Creole”:
King Creole / New Orleans / As Long as I Have You / Lover Doll.

 

CD “HAPPY BIRTHDAY ELVIS”

Il fan club danese ha pubblicato il CD ‘Happy Birthday, Elvis! – The Elvis Presley Birthday Collection”.

 

AND THEN THERE WAS ELVIS
Libro

Erik Lorentzen con la sua KJ Consulting pubblicherà il libro di 400 pagine ‘And Then There Was Elvis’, volume che raccoglie le memorie della superfan Virginia Coons, ammiratrice attivissima della prima ora che rappresentò un punto di riferimento per tutti i fans e i relativi clubs del mondo.

 

THE SONIC SWAGGER OF ELVIS PRESLEY
Libro

‘The Sonic Swagger of Elvis Presley’ è il titolo del libro scritto dal giornalista Gary Parker iin uscita a marzo 2022.
L’argomento trattato riguarda le prime incisioni professionali di Elvis.

 

ELVIS-THE LEGEND EDITION
DVD

La “German Tonpool Medien GmbH” pubblicherà il prossimo 22 febbraio il DVD contenente il documentario ‘Elvis – The Legend Edition’, che ripercorrerà la carriera di Elvis attraverso le sue epiche performances.

 

SOLD OUT ! VOLUME 12

Dodicesimo capitolo della “Pyramid” che ci porta on tour con Elvis negli anni ’70 attraverso filmati amatoriali di incredibile qualità.
Stavolta vedremo addirittura una spezzone della sequenza gospel del 1977 quando Elvis chiese a JD Sumner e io suoi coristi di unirsi a lui nella esecuzione di alcuni brani di musica sacra.
Presenti anche spezzoni dagli ultimi spettacoli di Cincinnati e Indianapolis, ripresi da molto vicino e di qualità a quasi professionale.
Non mancano infine filmati provenienti dai tour degli anni precedenti, in particolare dal 1971 e 1972.