Fans club riconosciuto ufficialmente dalla Elvis Presley Enterprises menu
menumore

Memories-Sweetened Thru The Ages Just Like Wine

A CURA DI: Marco Degli Esposti

memories_sweetened_1memories_sweetened_2

Peter Verbruggen. 2004.
Editore sconosciuto. Belgio.
Nessun ISBN. 144 pagine.
Hardcover. 24.7 x 17.6 x 1.3 cm. 0.571 kg.

In questo libro, che può benissimo essere considerato il primo di un membro della TCB Band, John Wilkinson, sono narrati i ricordi del chitarrista passati assieme ad Elvis. John entrò far parte della band fin dall’agosto 1969 e suonò con Elvis fino al fatidico anno 1977.
Sarò troppo critico ma Wilkinson sembra aver rimosso i ricordi negativi… Se da un lato fa molto piacere vedere la sua lealtà nei confronti di Elvis, dall’altro perde un po’ di credibilità il fatto che sia tutto “filato liscio”… Ad esempio, riguardo al disastroso spettacolo del settembre 1974 a College Park, Wilkinson incolpa semplicemente il divorzio di Elvis come causa di tutto. Per le altalenanti e negative performances live del ’76 e ’77, la colpa è scaricata su altri, in particolare su Parker che a John non piaceva affatto (Parker ne ha avute parecchie, per carità, ma era Elvis che doveva dire basta. Ma questo è il solito discorso fatto decine e decine di volte e mi fermo qui). Non capisco anche perché il monologo davvero bizzarro, noto come “drug story” del 2 settembre 1974 non sia nemmeno menzionato, così come altri avvenimenti del genere accaduti “on stage”.
Leggiamo, invece, numerosi aneddoti riguardanti la sua generosità e questo conferma la fedeltà di John verso Elvis.
Nel libro sono inclusi ritagli di recensioni di spettacoli; peccato che la loro lettura sia difficoltosa e che ci si debba aiutare con la lente d’ingrandimento… Le foto del libro, tranne quelle in copertina, sono tutte in bianco e nero.
Dimenticavo di citare il CD allegato che include un paio di demos di brani folk dove John Wilkinson suona e “Early morning rain” dal vivo in resa aonora amatoriale, tratta da un concerto del 1977..

Tirando le somme, a mio parere si tratta di un libro che non mi ha soddisfatto appieno per i motivi elencati sopra. In mezzo alla marea di pubblicazioni cartacee, per me, ci sono cose più meritevoli.