Fans Club Riconosciuto ufficialmente dalla ELVIS PRESLEY ENTERPRISES

JAILHOUSE ROCK, 1957

(Il Delinquente Del Rock'n'Roll, 1958)


TRAMA:
Dopo aver accidentalmente ucciso un uomo durante una rissa in un bar, Vince Everett viene imprigionato nel carcere di stato.
Qui il suo compagno di cella è un certo Hunk (Dick nella versione italiana) Houghton, una specie di boss dal quale tutti i carcerati dipendono per i piccoli traffici interni.
Hunk, ex-cantante e musicista, organizza uno spettacolo musicale all’interno del carcere che viene trasmesso anche in TV su una rete nazionale.
Vince, che fin da ragazzo canticchiava e suonava la chitarra, è uno dei partecipanti e ottiene un buon successo personale.
Quando in carcere arriva una gran quantità di corrispondenza inviata dalle ammiratrici di Vince, Hunk, ingelosito, non gliela fa consegnare.
Resosi conto che il ragazzo ha delle possibilita e fiutato l’affare, gli fa firmare un contratto in base al quale si divideranno al 50% tutti i loro rispettivi guadagni futuri, in previsione della loro uscita, Vince dopo sei mesi e Hunk un anno dopo.
Durante una protesta inscenata dai prigionieri per il vitto scadente, Vince reagisce ai carcerieri.
Hunk non riesce a trovare i soldi per “oliare” certe ruote e cosl Vince deve subire la punizione e viene frustato.
Dall’esperienza il giovane imparera a tenere in considerazione solo una cosa, i soldi.
Scontata la pena, al momenta di lasciare il carcere Vince si vede consegnare tutta la corrispondenza a suo tempo bloccata da Hunk e scopre così l’interesse che aveva suscitato nel pubblico.
Recatosi al locale di un’arnica di Hunk in cerca di lavoro, incontra Peggy Van Alden, una ragazza che opera nel campo discografico la quale, incuriosita dalle qualita canore di Vince, lo porta in uno studio per registrare un nastro di prova.
II brano viene accettato da una casa discografica ma quando viene pubblicato non e più cantata da Vince ma da un certo Mickey Alba, un cantante in voga che ha copiato nota per nota l’arrangiamento di Vince.
Imparata la lezione Vince e Peggy si mettono in società, 60% Iui 40% lei, e creano una propria etichetta, Laurel Records, sulla quale pubblicano un nuovo disco di Vince con grande successo.
Con i soldi che cominciano ad arrivare Vince si compra bei vestiti, un auto e un appartamento e si da alla bella vita incontrando la disapprovazione di Peggy, che si allontana da lui.
Terminato di scontare la sua pena, Hunk si presenta con l’idea di rimettersi a cantare col suo vecchio “socio” ma alle prove per uno spettacolo TV che ricorda il loro passato di galeotti, Hunk viene scartato per il suo modo di cantare non più di moda.
Egli cerca di far valere il suo vecchio “contratto” ma Vince gli dice che non vale niente e che, comunque, per riconoscen­za gli concedera il l0% dei suoi guadagni.
Mentre Hunk gli fa da segretario tuttofare, Vince continua nella carriera con spettacoli attraverso tutto il paese ma senza più incidere dischi in quanto il rapporto con Peggy è oramai incrinato. II passo successivo e Hollywood e qui inizia a lavorare a un film, avendo come partner la fascinosa bionda Sherry Wilson la quale inizialmente detesta il cantante ma poi ne diventa intima.
Durante una delle sue feste hollywoodiane arriva Peggy che lo avverte che c’è necessita di incidere nuovi dischi.
I loro rapporti sono freddi e peggiorano ulteriormente quando Vince, forte del suo 60% nella societa Ie annuncia che vuole vendere la Laurel Records a una etichetta concorrente.
Alle proteste di Peggy, Vince risponde con un atteggiamento sempre più cinico e indisponente che spinge Hunk ad affrontare il ragazzo per dargli una lezione.
Hunk lo colpisce ripetutamente al viso ma poi un ultimo colpo alla gola atterra Vince che deve essere ricoverato d’urgenza e operato alla trachea.
L’operazione riesce ma il medico teme conseguenze per le corde vocali.
Assistito amorevolmente da Peggy e da un pentito Hunk, Vince guarisce, torna a cantare perfettamente e impara ad apprezzare i due amici.

CREDITS

Produzione: Pandro S. Berman
Produttore associato: Kathryn Hereford
Regia: Richard Thorpe
Sceneggiatura: Guy Trosper, basata su una storia di Ned Young
Fotografia: Robert Bronner
Scenografia: William A. Horning e Randall Duell
Assistente produzione: Kathryn Hereford
Assistente regia: Robert E. Relyen
Effetti speciali: A. Arnold Gillespie
Trucco: William Tuttle
Arredamento: Henry Grace e Keogh Gleason
Coreografia: Alex Romero
Musica: supervisionata da Jeff Alexander
Autori canzoni: Leiber/Stoller, Schroeder/Weisman, Silver/Schroeder
Supervisione montaggio: Ralph E. Winters
Consulente tecnico: Colonnello Tom Parker

CAST

Elvis Presley: Vince Everett
Judy Tyler: Peggy Van Alden
Mickey Shaughnessy: Hunk Houghton
Vaughn Taylor: Mr.Shores
Jennifer Holden: Sherry Wilson
Dean Jones: Teddy Talbot
Anne Neyland: Laury Jackson
Grandon Rhodes: Prof. August Van Alden
Katherine Warren: Mrs. Van Alden
Don Burnett: Mickey Alba
George Cisar: Jake il barista
Hugh Sanders: Warden
Glenn Strange: Carcerato
John Indrisano: Carcerato
Robert Bice: Bardeman
Percy Helton: Sam Brewster
Peter Adams: Jack Lease
William Forrest: Capo dello studio
Dan White: Ufficiale pagatore
Robin Raymond: Dotty
John Day: Ken
S.John Launer: Giudice
Elizabeth Slifer: Donna delle pulizie
Gloria Paul: Spogliarellista
Fred Colby: Barista
Walter Johnson: Shorty
Frank Kreig: Ubriaco
William Tannen: Distributore dischi
Wilson Wood: Tecnico registrazione
Tom McKee: Direttore TV
Donald Kerr: Fotografo
Carl Milletaire: Drummond
Francis DeSales: Chirurgo
Harry Hines: Portiere d’albergo
Dorothy Abbott: Extra nel bar
Mike Stoller: Pianista
Scotty Moore: Chitarrista
Bill Black: Bassista
D. J. Fontana: Batterista
The Jordanaires: loro stessi

CRITICA

«...il film è pieno di quegli ingredienti infuocati per i quali i produttori sanno che i seguaci di Elvis vanno matti... Presley non è ancora un grande attore, ma ce la fa abbastanza bene» (Variety).

«II vecchio Presley sembra attenuato al limite che i suoi particolari manierismi sembrano meno floridi» (Hollywood Reporter).

«Noi siamo fra coloro che provano repulsione irriducibile per questo cantante, e ci toglie spassionatezza al nostro giudizio... (Presley) canta come una sciantosa, ma fa a pugni come un peso massimo, e basta un suo pugno per uccidere. Per conto nostro il canovaccio... e artificioso, convenzionale, sbandato; le canzoni piaceranno, perché sono belle; i balletti assai meno, perche sono insulsi» (Corriere della Sera, 19 luglio 1958).

TRIVIA

# La prima visione di questo fil avvenne a Memphis il 17 ottobre 1957. L'8 novembre venne distribuito a livello nazionale.
# II film venne programmato accoppiato a The wayward girl con Marcia Henderson, Peter Walker e Barbara Eden (che poi sara con Elvis in Flaming Star).
# Nella classifica settimanale di Variety alla data del 23 novembre 1957 il film salì al n. 3. Per gli incassi annuali fu 14°.
# Per il periodo di programmazione del 1957 il film incassò 4 milioni di dollari.
# Lo stipendio di Elvis fu di 250.000 dollari più il 50% dei profitti.
# II 9 marzo 1960 il film venne ridistribuito, in concomitanza col rientro di Elvis dal servizio militare.
# II 14 maggio 1957, mentre stava filmando la sequenza ballata di Jailhouse Rock, il cantante inghiottì la capsula di un dente, che si fermo in un polmone. Ricoverato all’ospedale Cedri del Libano, la capsula fu rimossa il giorno dopo senza alcun intervento chirurgico.
# Nella scena della registrazione in studio di ]ailhouse Rock e piano uno dei due autori della canzone, Mike Stoller, ma chi suonava effettivamente lo strumento era Dudley Brooks.
# Sulla parete della cella di Vince e Hunk vi sono appese, anziché delle consuete pin-ups, delle foto di artisti country: Hank Williams, Ernest Tubb, Eddy Arnold, Hank Snow, così come nel primo studio di registrazione frequentato da Vince si vedono appese alla parete grandi fotografie di Eddie Fisher, Lena Horne, Harry Belafonte, Hugo Winterhalter, Dinah Shorel Ames Bros. e altri. quasi tutti erano artisti della scuderia RCA.
# Per le esigenze del film venne stampato circa un centinaio di copie di copertine del disco con Treat Me Nice, incisa da Vince Everett. Fatte Ie riprese vennero ritirate e distrutte tutte tranne, sembra, una sola che venne conservata da una delle ragazze che avevano girato la scena can Elvis. La copertina riportava anche il titolo del retro, Nellie Was A Lady, che e una canzone inesistente.
# Al termine delle riprese Elvis, in segno di ringraziamento, fece consegnare a ognuna delle 250 persone coinvolte nel film una busta can una sua foto autografata e un piccolo regalo.
# Durante la permanenza a Hollywood Elvis fu vista spesso in compagnia di Anne Neyland, ex Miss Texas, che partecipò al film nella parte di Laury Jackson, e Rita Moreno, attrice e ballerina portoricana che aveva alcuni film all’attivo.
# Judy Tyler (vero nome Judith Hess) il 31 luglio seguente, poco dopa la fine della lavo.razione di ]ailhouse Rock, era in viaggio di nozze col marito quando, in un incidente d’auto nei pressi di Billy The Kid, nella stato del Wyoming, rimase uccisa suI colpo mentre il marito morì il giorno dopa in ospedale.
# Mickey Shaughnessy, prima di essere scritturato per Jailhouse Rock, si esibiva nei night clubs nella parodia dello stesso Elvis.
# Dean Jones, per la parte di disc jockey nel film, venne istruito da Dewey Phillips, il dj di Memphis che lanciò Elvis.