Fans Club Riconosciuto ufficialmente dalla ELVIS PRESLEY ENTERPRISES

SONGS

Goin’ Home

Autori: Joy Byers
Durata: 2’27”
Data di registrazione: 16 gennaio 1968
Ora di registrazione: 1,00-5,00
Studio di registrazione: B della RCA, Nashville, Tennessee
Numero Master: WPA1-1001
Numero Take: 30
Film di provenienza: “Stay away, Joe”
Titolo: Goin’ Home

This proud wild land where the winds blow free
Has always been a part of me,
It's in my blood,
I just can't get it out.

For a hundred miles a man can see
And be about as wild as he wants to be.
If he feels like shoutin',
All he's gotta do is shout.

Where the purple mountains reach up high
And look like they're gonna touch the sky.
Where the canyon walls
Have stood for a million years.

Where the days are hot,
The nights are cold.
The desert sand looks just like gold.
These trails were carved with sweat
And blood and tears.

Where the painted desert as you pass by
Looks like a rainbow in the sky.
The cactus blooms in the early morning sun.

Where the night wings sing,
The eagles fly.
The clouds paint pictures in the sky.
The coyote’s howl tells you when
The day is done.

And I'm coming home, this time I'm gonna stay.
I'm coming home,
And I ain't never,
Never goin' away.

My feet are itching to get back home,
I've had the desert fever since I've been gone.
I need some love so bad
That I can't see
When a woman looks a man in the eye,
You know, it takes a man to satisfy.
Thinkin' about them girls is
Killin' me.

Well, I'm goin' home,
Goin' home,
Goin' home,
I'm goin' home,
Goin' home,
Goin' home,
I'm goin' home,
Goin' home,
Goin' home,
Goin' home...

Titolo: ANDANDO A CASA

Questa splendida terra selvaggia dove i venti soffiano liberi
E’ sempre stata parte di me,
E’ nel mio sangue,
Non posso farne a meno.

Un uomo può spaziare con lo sguardo per centinaia di miglia
Ed essere ribelle quanto gli pare.
Se ha voglia di gridare,
Tutto ciò che deve fare è gridare.

Dove le montagne purpuree si stagliano alte
E sembrano quasi toccare il cielo.
Dove le pareti del canyon
Resistono da un milione di anni.

Dove i giorni sono caldi,
E le notti fredde.
Dove Il deserto di sabbia sembra oro.
Questi sentieri furono scolpiti con sudore
Sangue e lacrime.

Dove il variopinto deserto mentre lo attraversi
Sembra un arcobaleno nel cielo.
I cactus fioriscono al sole del primo mattino.

Dove gli animali notturni cantano,
E le aquile volano.
La nuvole dipingono quadri nel cielo.
L’ululato del coyote ti avvisa quando
Il giorno è ormai finito.

Tornerò a casa, questa volta per restarci.
Tornerò a casa,
E non me ne andrò,
Non me ne andrò più.

I miei piedi hanno una gran voglia di tornare a casa,
Ho la febbre del deserto da quando sono andato via.
Ho così tanto bisogno di un po’ d’amore
Da non poterlo immaginare   
Quando una donna guarda un uomo negli occhi,
Sai, ci vuole un uomo per soddisfarla.
Pensare a quelle ragazze
Mi sta uccidendo.

Sì, tornerò a casa,
Tornerò a casa,
Tornerò a casa,
Io tornerò a casa,
Tornerò a casa,
Tornerò a casa,
Io tornerò a casa,
Tornerò a casa,
Tornerò a casa,
Tornerò a casa...

ALTRE NOTIZIE:

questa canzone venne tagliata dal film.

EMISSIONI BOOTLEG

“Going home”. 1996, CD. Takes dalla 16 alla 26.
“Cut me and I bleed”. 1999, CD. Takes 16, 17, 18 e 19.
“Tiger man-An alternate anthology, volume 1”. 1998, CD. Take 16.
“60th anniversary celebration. 1994, CD. Take 19.
“Guitar man sessions”. 2004, CD. Take 30 e dalla 16 alla 26.
“The complete bonus songs 1960-1967”. 1995, CD. Master.
“A legendary performer, volume 12”. 2007, CD. Take 2.

VIDEO: