Fans Club Riconosciuto ufficialmente dalla ELVIS PRESLEY ENTERPRISES

SONGS

Sotto Sezioni

It’s A Sin To Tell A Lie

Autori: Billy Mayhew
Durata: 2’33”
Data di registrazione: febbraio 1966/ inizi del 1967
Ora di registrazione: informazione non disponibile
Studio di registrazione: Rocca Place, Hollywood, California
Numero Master: CPA5-5170
Numero Take: registrazione informale
Titolo: It’s A Sin To Tell A Lie

...when you say “I love you”
It's a sin to tell a lie
Millions of hearts have been broken
Just because these words were spoken
Like you

So be sure it is true when you say “I love you”
It's a sin to tell a lie

Be sure it's truly when I tell you “I love you honey”
Because when you... know it's a sin to tell a bloody lie
You know a whole lots of folk's hearts were already been broken
Just over a whole lotta foolish words that have been spoken

I love you, yes I do, I love you
If you break my heart I'll… (shit)
So be sure it's true when you say “I love you”
It's a sin to tell a lie…

Titolo: SAREBBE UN PECCATO DIRE UNA BUGIA

…quando dici “Ti amo”
Sarebbe un peccato dire una bugia
Milioni di cuori sono stati infranti
Proprio perché furono dette queste parole
Come fai tu

Quindi siamo certi che sia vero quando dici “Ti amo”
Sarebbe un peccato dire una bugia

Stai certa che è vero quando ti dico “Ti amo, cara”
Perché quando tu… Sai, sarebbe un peccato dire una maledetta bugia
Sai che a tanta gente è già stato spezzato il cuore
Proprio per le troppe parole sciocche che sono state dette

Ti amo, davvero, ti amo
Se mi spezzi il cuore io… (merda)
Quindi siamo certi che sia vero quando dici “Ti amo”
Sarebbe un peccato dire una bugia…

ALTRE NOTIZIE:

si tratta di un'incisione informale eseguita da Elvis in una delle sue case ad Hollywood.
STORIA DELLA CANZONE: l’autore compose il brano nel 1933. Non è facile stabilire chi per primo lo registrò. Forse fu Fats Waller nel 1935. Anche Freddy Ellis and His Orchestra l’incise nel 1936. Fra le numerose registrazioni di “It’s a sin to tell a lie” ci sono anche quelle di Billie Holiday, Vera Lynn, Tony Bennett (1964), Bobbi Martin e Brent Spiner. Nel 1955 Somethin’ Smith and The Redheads la portarono al 7° posto della classifica di Billboard. In tempi più recenti John Denver ne registrò una sua versione che è disponibile nell’album “Live at the Sidney Opera House”. La versione che Elvis canta nella sua casa di Rocca Place è basata su quella degli Ink Spots.
Ecco il testo di “It’s a sin to tell a lie”:

“Be sure it's true when you say "I love you" /It's a sin to tell a lie /Millions of hearts have been broken /Just because these words were spoken
I love you, yes I do, I love you /If you break my heart I'll die /So be sure it's true when you say "I love you" /It's a sin to tell a lie
Cross my heart and I hope to die /I'll never, never, ever tell another white lie /Took a little doll out on a date last night /Next to her, *Gravel Gertie* would have looked all right /Now I'm between the devil and the deep blue sea /'Cause I said "Baby, you look good to me" /I told her I loved her but, oh, how I lied /And now she's gettin' set to be my blushin' bride
If she leads me to the altar, then I'm sunk /cause I can't tell the preacher I was drunk /So Lord have mercy on a no 'count sinner /Give me one more chance to let another guy win 'er /Cross my heart and I hope to die /I'll never, never, EVER tell another white lie.
Be sure it's true when you say "I love you" /It's a sin to tell a lie /Millions of hearts have been broken /Just because these words were spoken
I love you, yes I do, I love you /If you break my heart I'll die /So be sure it's true when you say "I love you" /It's a sin to tell a lie”.

VIDEO: