Fans Club Riconosciuto ufficialmente dalla ELVIS PRESLEY ENTERPRISES

DISCOGRAFIA ALBUM USA

SOMETHING FOR EVERYBODY

Data di pubblicazione
giugno 1961

N° Catalogo
LPM 2370 MONO/LSP 2370 STEREO
VALUTAZIONE
Disco d'Oro

Dettagli:

Tutte le canzoni di questo disco furono registrate nello studio B della RCA a Nashville il 12/13 marzo 1961. L'unica eccezione è "I slipped, I stumbled, I fell", proveniente dalla colonna sonora di "Wild in the country", che venne incisa da Elvis l'8 novembre 1960 negli studi Radio Recorders di Hollywood.

something_for_everybody_frontsomething_for_everybody_back
Ouesto album fu diviso in due parti: il lato A fu definito "The Ballad Side" e comprendeva le canzoni più romantiche, il lato B invece si chiamava "The Rhythm Side" e comprendeva le canzoni più ballabili.
In origine il retro di copertina aveva una foto tratta da "Wild in the country" e frasi promozionali per l'EP "Elvis by request" e per il "compact 33 single" che presentava "Wild in the country/I feel so bad". Col passare degli anni, nelle ristampe, apparvero altre pubblicità di altri dischi di Elvis: nella seconda edizione, ad esempio, ci sarà l'EP "Viva Las Vegas" mentre nella terza troviamo i due album sacri e il "TV Special".
"Something for everybody" raggiunse il primo posto in classifica rimpiazzando "Stars for a Summer night", una compilation di artisti vari; dopo tre settimane al comando fu rimpiazzato dal 33 giri di Judy Garland "Judy at Carnegie Hall".
"Something for everybody" rimase per un totale di 25 settimane in classifica.

something_for_everybody_disc-asomething_for_everybody_disc-b
La sua pubblicazione stereofonica raggiunse il 14° posto nell'apposita graduatoria e vi rimase per 17 settimane.
Nel 1977, la RCA assegnò a questa edizione il numero di catalogo AFL1-2370 e nel settembre del 1981 diventò AYM1-4116, entrando a far parte della linea economica "best buy".
Something for everybody venne premiato con il dosco d'oro dalla RIAA il 15 luglio 1999.

PUBBLICAZIONI IN CD

Per quanto riguarda il CD, negli Stati Uniti venne pubblicato nel 1989 (2370-2-R) per essere poi ristampato nel 1994.
In Europa esordì nel 1990 (ND 84116) e si conta una ristampa nel 1993.
Nel 1999 venne pubblicata una versione con più canzoni (07863 67738 2). Le bonus erano:
"Surrender", "I feel so bad", "His latest flame", "Little sister", "Good luick charm", "Anything that's part of you".

Nel 2006 la Follow That Dream Records pubblicò un doppio CD in una veste molto elegante con libretto allegato. Nei due CD erano incluse numerosissime outtakes.

EMISSIONI TRACK LIST

LATO A:
There's Always Me
Give Me The Right
It's A Sin
Sentimental Me
Starting Today
Gently

 

LATO B:
I'm Comin' Home
In Your Arms
Put The Blame On Me
Judy
I Want You With Me
I Slipped, I Stumbled, I Fell

RECENSIONI

Di Davide Raga

 

Album pubblicato nell'aprile 1961 con l'intento, come appunto recita il titolo, di avere qualcosa per tutti: ballate romantiche e apprezzabili motivi più rockeggianti.
Da notare come ormai, a questo punto della carriera, è chiaro il percorso intrapreso da Elvis alla ricerca del massimo sfruttamento delle proprie potenzialità vocali. Un esempio per tutti la bella "There's always me".
Un'album per tutti i gusti non può escludere la madre della musica moderna, ecco infatti che ci si addentra in una atmosfera blues con "Give me the right", graziosamente arricchita dal sax del sempre ottimo Boots Randolph.
Ancora ballads con "It's a sin", "Sentimantal me" e "Startin' today" che, come già precedentemente accennato, mettono in risalto le qualità vocali del nostro che da libero sfogo alla propria declinazione baritonale.
"Gently" è, a mio parere, un piccolo gioiello prezioso in tutta la sua delicatezza acustica, a mio parere una delle migliori cose incise in tutto il decennio nonostante lo si è definito da più parti come un episodio minore della discografia del re.
"I'm coming home" e "In your arms" sono dei rock leggeri che sicuramente non rappresentano qualcosa di memorabile nonostante la loro orecchiabilità.
Un commento a parte merita invece "Put the blame on me", intriso di blues e avvolto nell' affascinante suono dell' organo.
La spensierata "Judy" precede le altre allegre e scatenate quanto basta "I want you with me" e "I slipped, I stumbled, I fell" tratta dalla colonna sonora del film Wild in the country.